AREA RISERVATA

You are not logged in.

AVVISO

I Soci non ancora in possesso delle credenziali di accesso all'Area Riservata devono mandare una email a webmaster@canottieritirreniatodaro.it

PARTNER TECNICO

LA STORIA

Il C.C. Tirrenia viene fondato nel primo dopoguerra da un gruppo di giovani con il preciso intento di creare un circolo dedicato esclusivamente allo sport ed aperto a tutte le classi sociali. Per i primi anni, tra mille difficoltà, con l’entusiasmo a sostituire gli scarsi mezzi economici, svolge la sua attività agonistica appoggiandosi alle residue strutture dell’ex G.I.L.. Nei primi anni cinquanta viene finalmente realizzato il primo “galleggiante” e nel 1959, ottenuta la sospirata concessione demaniale, il primo fabbricato, entrambi materialmente costruiti dai soci con turni di lavoro volontario.

Tra i soci fondatori, alcuni dei quali ancora presenti, si distingue Ernesto Todaro, primo presidente, alla cui passione il Circolo deve gran parte della sua esistenza. Alla prematura scomparsa di Ernesto “Diddo” Todaro, nel 1958, gli amici a perenne ricordo e in segno di riconoscenza, aggiungono il suo nome al Circolo.

Dopo un primo titolo italiano nel 1952 (Bellicampi – Colucci nel doppio – canoino) molte sono le affermazioni, in gran parte nella specialità della canoa (disciplina compresa nella F.I.C. fino al 1972). Gli atleti del Circolo hanno partecipato a quattro edizioni dei Giochi Olimpici e vinto fino ad oggi circa sessanta titoli italiani nelle varie categorie. Nel 1971 il Circolo è stato insignito della Stella di Bronzo al Merito Sportivo del C.O.N.I..

In fedele coerenza con lo spirito di fondazione, il Circolo è eminentemente sportivo, ed impiega tutte le sue risorse nella promozione e nella pratica del canottaggio e della canoa, oltre a svolgere attività ricreativa negli altri sport, mentre giochi delle carte, biliardo e similari non sono consentiti.

Gli atleti componenti la squadra agonistica, indipendentemente da titoli o età, sono soci al pari di tutti gli altri, con pieni diritti, restando esentati dal pagamento delle quote sociali per tutta la durata della loro attività.

Il Circolo dispone di una vasta area in concessione nella golena sul fiume Tevere, al centro della città, dove si possono praticare tennis, calcetto, pallacanestro, pallavolo; è dotato di una grande palestra, sauna, bagno turco, vasca scuola, nonché di sala riunioni e ristorante, e di ampie zone a verde. Per le attività remiere dispone di due edifici galleggianti sul fiume, con pontili per addestramento, carpenteria e deposito imbarcazioni con una flotta di circa sessanta barche.
Partecipa attivamente all’attività agonistica sia in campo regionale che nazionale, nelle due discipline di canottaggio e di canoa, quest’ultima anche nella specialità fluviale. Annualmente organizza leve remiere tra i giovanissimi con successivo passaggio dei più idonei nelle fila dei Centri di Avviamento allo Sport (C.A.S.), di cui è sede per conto del C.O.N.I..

Nel 2000 il Circolo è stato insignito della Stella d’Oro al Merito Sportivo.